top of page

SILENT CINEMA

Homo Urbanus

Homo_Urbanus_Beka_Lemoine_Poster.jpg

HOMO URBANUS

France, 2017-2022, HD, colors

1. Homo Urbanus Neapolitanus, 45 min
2. Homo Urbanus Seoulianus, 45 min
3. Homo Urbanus Rabatius, 45 min
4. Homo Urbanus Petroburgumus, 45 min
5. Homo Urbanus Bogotanus, 45 min
6. Homo Urbanus Kyotoitus, 65 min
7. Homo Urbanus Tokyoitus, 55 min
8. Homo Urbanus Shanghaianus, 55 min
9. Homo Urbanus Dohanus, 55 min
10. Homo Urbanus Venetianus, 55 min

Il progetto „Homo Urbanus“, ideato e realizzato dalla coppia di artisti-filmmakers Bêka & Lemoine, è un'odissea cinematografica che offre un vibrante tributo a ciò di cui siamo stati più crudelmente privati negli anni segnati dalla pandemia e dai conseguenti vincoli di isolamento e di allontanamento sociale: lo spazio pubblico.

Pensato come un viaggio a ruota libera intorno al mondo (10 film, 10 città, 10 ore di film), il progetto invita a osservare nel dettaglio le molteplici forme e le complesse interazioni che ogni giorno si creano tra le persone e i contesti urbani in cui vivono.

In occasione dell’installazione realizzata per il Landscape Festival 2023, Topotek 1 ha invitato Bêka & Lemoine a presentare il ciclo di film in Piazza Vecchia.

I 10 lungometraggi verranno proiettati due per volte, nell’arco di 5 serate dal 16 al 20 di settembre. I film esplorano la nostra condizione di abitanti di contesti urbani e il modo in cui la città ci modella e ci condiziona. Assemblando film diversi, questa installazione guarda alle città come risposte uniche alla sfida globale del vivere insieme. L’intervento realizzato da Topotek 1 offre così non solo un’occasione di incontro ma anche di confronto su temi di significato ambientale e sociale.

Bêka & Lemoine

beka lemoine

"Il nostro approccio al cinema legato all'architettura, fin dal nostro primo film 15 anni fa, è stato quello di trasmettere un'idea di spazio attraverso le esperienze vissute e incarnate dalle persone“.

Bêka & Lemoine

Bêka & Lemoine si sono distinti sulla scena architettonica internazionale negli ultimi 15 anni attraverso un'opera cinematografica nota per la sua natura innovativa e il suo umorismo tenero e pungente, che ha sconvolto la consueta rappresentazione dell'architettura contemporanea mettendo in primo piano le persone e gli usi. Un progetto che sconfigge la questione del genere, ponendosi ai margini del documentario e della video arte, attraverso uno stile singolare e fortemente soggettivo.

Grazie a un'autentica prospettiva artistica sull'architettura, Bêka & Lemoine aprono nuovi orizzonti al rapporto tra architettura e cinema. Presentato dal New-York Times come le "figure cult nel mondo dell'architettura europea". Il lavoro di Beka & Lemoine è stato ampiamente acclamato come "una nuova forma di critica" (Mark) che "ha profondamente cambiato il modo di guardare l'architettura" (Domus), ed è stato selezionato dal Metropolitan Museum of Art di New York come uno dei "Progetti più emozionanti e critici dell'anno 2016“.

Bêka & Lemoine sono stati eletti "Game Changers 2015" da Metropolis Magazine,

e tra le "100 più talentuose personalità del 2017" da Icon Design, l'opera completa di Bêka & Lemoine è stata acquisita nel 2016 dal Museo di Modern Art (MoMA) a New York per la sua collezione permanente.

bottom of page